Dal metano di pochi all’autobus per tanti: a Spilamberto ci muoviamo insieme.

10 giugno, 2016 at 2:15 pm 2 commenti

A partire da quest’anno sono state riconosciute al nostro Comune risorse da spendere per abbattere i costi di trasporto della popolazione. In particolare 882.000€ divise in tre anni. Sono risorse che derivano dall’estrazione degli idrocarburi dagli impianti di via Ghiarole. Purtroppo ad oggi queste risorse non possono essere spese in opere di investimento che permetterebbero risparmi energetici a beneficio di tutta la comunità come, ad esempio, l’efficientamento energetico degli edifici pubblici e illuminazione pubblica a LED. In alcune regioni queste risorse vengono utilizzate per comprare buoni benzina distribuiti a pioggia. A Spilamberto se seguissimo questa strada sarebbero circa poco più di 23 euro ad abitante per i prossimi tre anni.

Tra le diverse opzioni sul tavolo, analizzando la situazione della popolazione studentesca, abbiamo scelto di rendere gratuito il trasporto pubblico locale e il servizio scuolabus per i prossimi tre anni a tutti gli studenti spilambertesi dalla scuola dell’infanzia fino al quinto anno di superiori. Tutti. Senza distinzioni.  Sono in corso di valutazione anche significative scontistiche per gli studenti universitari, i lavoratori e gli anziani che necessitano del trasporto pubblico locale.
bus

 

Ogni anno sono circa 500 i ragazzi spilambertesi che frequentano le scuole superiori della provincia di Modena. Quasi tutti vanno a scuola acquistando un abbonamento che ha un costo che varia dai 300 ai 400 euro l’anno. Alcuni però, circa un centinaio, vanno a scuola con mezzi dei genitori o propri. Guardando agli studenti delle scuole d’infanzia, primaria e secondaria di primo grado, i ragazzi che usufruiscono del servizio scuolabus pubblico sono circa 100 su più di 1200, per un costo di 250 euro l’uno.

Entro il mese di luglio verrà mandato a ognuno di loro un avviso apposito con i dettagli. In merito alla modalità di erogazione del contributo stiamo lavorando con l’azienda dei trasporti per far sì che senza troppe complicazioni, presentandosi presso le biglietterie, il ragazzo che dimostra di essere iscritto a scuola e residente a Spilamberto possa ricevere l’abbonamento gratuitamente in modo semplice  ediretto. Per il trasporto scolastico (quindi per i frequentanti materne, elementari e medie) stiamo cercando una modalità di erogazione con gli uffici dell’Unione Terre di Castelli, nel peggiore dei casi la famiglia pagherà il servizio all’inizio della scuola e poche settimane dopo riceverà un contributo da parte del Comune di Spilamberto a copertura di quanto versato.

Inoltre verrà raddoppiato il contributo alla scuola per il trasporto delle gite scolastiche. Fino ad oggi di 4.000 euro annui mentre nei prossimi tre anni l’importo sarà raddoppiato arrivando a 8.000 euro rendendo accessibile un maggior ventaglio di proposte formative per gli alunni.

È una misura senza precedenti, un aiuto concreto e tangibile rivolto a ognuno dei nostri studenti per fargli capire che la sua comunità tiene alla sua formazione, gli è vicina e lo sostiene. Un ulteriore impegno di sostenibilità ambientale rivolto in primis ai nostri ragazzi perché ogni ragazzo che va a scuola è un importante investimento sul futuro della nostra comunità. 

Annunci

Entry filed under: Senza Categoria.

Urgente! La Rocca ha bisogno di te!  Perché il mio sì

2 commenti Add your own

  • 1. Guglielmo Leoni  |  11 giugno, 2016 alle 10:02 am

    Ottima iniziativa. Ho letto che c’è interesse per l’efficientamento energetico degli edifici pubblici: sicuramente lo sapete ma è aperto un bando regionale (Por-Fesr) prorpio su questo tema
    http://bit.ly/1VMkoU9

    Rispondi
  • 2. Giovanni Sparviei  |  12 giugno, 2016 alle 7:07 pm

    Mi sembra una buonissima scelta , adesso più che mai serve l’ aiuto pubblico , per aiutare le famiglie a far studiare i propri figli .
    La cultura è il mezzo più incisivo per tentare di migliorare questo mondo , un po ‘ così…
    Buon lavoro !

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Seguimi su Twitter

Spilumstyle

Spilumphotos

Venerdì sera con Giuseppe 
#project #workinprogress #workhardplayhard #beatagioventù Esci di corsa per prendere il tram e... sbam! Sbatti contro la storia. 
Era nato cent'anni prima di me. "QUI ABITAVA ANTONIO ATZORI, NATO 1887, ARRESTATO COME POLITICO, 4.1.1944, DEPORTATO, KZ MATHAUSEN, MORTO, 15.2.1945"

#arrestatocomepolitico #antifascismo
#1887 #1987 #87 La nostra ambizione è fondare gli Stati Uniti d'Europa, la bella notizia è che Emma Bonino è con noi. #direzionepd @partitodemocratico @piueuropa “Ogni pensiero può cambiare il destino,
persino un bambino sa farlo,
basta avere un sogno,
e poi stringerlo in pugno,
vedrai si avvererà.” "Mamma, papà, mi sono innamorato: si chiama Giuseppe!" Ecco precisamente otto anni fa in casa con queste parole facevo il coming out più difficile. Prima mia madre poi, una volta salite quelle scale, mio padre. Lo ammetto, mi aspettavo un abbraccio, un invito a cena o qualcosa del genere, e invece mi schiantai a tutta velocità contro un "ci hai deluso", un "sarebbe stato meglio un tumore" e altre esternazioni che col tempo ho rimosso. Fortunatamente le cose da allora stanno migliorando. Siamo cresciuti, tutti. Se oggi sono qui raccontarlo lo devo ad alcune convinzioni e persone. La prima Is.43 "tu sei prezioso ai miei occhi", la seconda mia sorella presente da sempre, a ruota mio cognato e davvero tanti altri amici e parenti che si sono resi strumenti d'amore e non di sofferenza. A loro il mio grazie. Sono felice perché oggi (finalmente) ci siamo messi d'accordo per una pizzata insieme: è un evento. Mamma e papà, ci sono voluti otto anni, ma finalmente ci siamo, insieme. Grazie.
Spero che queste poche parole possano essere d'aiuto a quelle ragazze e quei ragazzi che oggi soffrono per colpa di pregiudizi inculcati nella testa dei loro genitori da una educazione disumana disumanizzante e che le stesse parole possano aiutare quelle madri e quei padri che soffrono perché "mal-educati" per questo ancora incapaci di abbandonare aspettative, preconcetti e falsi dogmi per abbracciare pienamente l'amore dei propri figli amandoli così come sono felici perché semplicemente esistono. 
Un grazie particolare a Max Gazzè, quel giorno per tutto il giorno ascoltai una sua canzone "splendere ogni giorno il sole". Wow! Anno intenso, di grazia e chissà il prossimo. Grazie! #bestnine2017 #2017 "Al pascolo si sedeva per terra e le controllava dall'alto, intagliando un legnetto con il coltello a serramanico.
- Non puoi star lí, - mi disse, l'unica volta che mi parlò.
- Perché? - chiesi.
- Pesti l'erba.
- E dov'è che posso stare?
- Di là.
Indicò l'altra sponda del torrente." Paolo Cognetti, Le otto montagne.
#montagna #monterosa #cognetti #einaudi
grazie agli scout la possibilità di veder chiari certi luoghi impressi nel cuore.

@puntoeinaudimilano