Il futuro ci sta a cuore

21 maggio, 2014 at 8:15 am Lascia un commento

“Mi interessa molto il futuro:
è lì che passerò il resto della mia vita”

E’ notizia di questi che giorni che a oggi sulla carta non ci sia la possibilità da parte dell’ufficio scuola regionale, di garantire alla scuola elementare di Spilamberto gli insegnanti necessari per avere il tempo pieno in tre sezioni su quattro, ma soltanto in due su quattro. La situazione non è certo da sottovalutare, per venti famiglie spilambertesi questo potrebbe essere un problema serio.

In ogni caso sia ben chiaro, questa è la situazione di maggio, anche le altre scuole della provincia comprese le altre della terre di castelli, a oggi non hanno ottenuto tutte le classi di tempo pieno richieste, i giochi si faranno durante il mese prossimo quando verrà definito l’organico degli insegnanti effettivi.

Visita nelle classi durante il giorno della memoria.  Se verrò eletto sindaco continuerò ad andare a trovare i nostri ragazzi per fargli capire coi fatti e a presenza che sono preziosi, che c'è una comunità che crede in loro e spronarli a  dare il meglio di loro stessi.

Visita nelle classi durante il giorno della memoria.
Se verrò eletto sindaco continuerò ad andare a trovare i nostri ragazzi per fargli capire coi fatti e a presenza che sono preziosi, che c’è una comunità che crede in loro e spronarli a dare il meglio di loro stessi.

Come consigliere sono sempre stato vicino alle nostre scuole, dalle visite a sorpresa in mensa ai progetti per la giornata della memoria, dalla formazione degli insegnanti a piccoli sostegni derivanti dal taglio di sprechi presenti nel bilancio, dal progetto Flederman fino ad arrivare al sostegno privato di piccoli progetti scolastici per i laboratori di scuola bottega.

Come lista riteniamo che le nostre famiglie vadano sostenute, che l’educazione pubblica sia cosa preziosa e da salvaguardare, che l’offerta formativa delle nostre scuole sia da valorizzare perciò oltre alle proposte in merito già presenti nel nostro programma quali per esempio il rifacimento, grazie alle aziende del territorio e comitato genitori, del giardino delle scuole elementari ed il miglioramento della qualificazione scolastica, ci impegniamo  a far nostra la battaglia dei genitori spilambertesi al fine di garantire per tutti coloro che lo richiedono l’accesso al tempo pieno.

Con ancora più forza rispetto a quanto stiamo facendo ora, se domenica verremo eletti ci batteremo sin dal primo giorno in ogni tavolo di confronto sia provinciale che regionale e oltre per il bene della nostra comunità.

Inoltre oggi lanciamo un’altra proposta a sostegno della genitorialità, questa volta riguardante gli asili nido. Oggi se nell’arco di un mese il bambino per problemi di salute va all’asilo solo quattro giorni, la famiglia paga metà retta, se ci va anche solo un giorno in più automaticamente la famiglia si trova a dover pagare la retta intera (oltre che, nel caso non ci fosse a casa San Nonno per prendersi cura del bimbo malato, una babysitter che possa prendersene cura). La nostra proposta, sostenuta soprattutto dai vari giovani papà e mamme presenti nella lista dei candidati al consiglio, è quella di raddoppiare i giorni necessari per pagare la retta intera ovvero passare dai cinque odierni a dieci di modo che effettivamente ci sia più congruenza tra le presenze del bimbo all’asilo e la retta pagata.

Anche così a Spilamberto #cambiamoilfuturo.

firma umbi ok

Annunci

Entry filed under: Senza Categoria.

Cécile, Spilamberto è pronta! Del nostro meglio a Spilamberto, in Italia e in Europa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Seguimi su Twitter

Spilumstyle

Spilumphotos

Venerdì sera con Giuseppe 
#project #workinprogress #workhardplayhard #beatagioventù Esci di corsa per prendere il tram e... sbam! Sbatti contro la storia. 
Era nato cent'anni prima di me. "QUI ABITAVA ANTONIO ATZORI, NATO 1887, ARRESTATO COME POLITICO, 4.1.1944, DEPORTATO, KZ MATHAUSEN, MORTO, 15.2.1945"

#arrestatocomepolitico #antifascismo
#1887 #1987 #87 La nostra ambizione è fondare gli Stati Uniti d'Europa, la bella notizia è che Emma Bonino è con noi. #direzionepd @partitodemocratico @piueuropa “Ogni pensiero può cambiare il destino,
persino un bambino sa farlo,
basta avere un sogno,
e poi stringerlo in pugno,
vedrai si avvererà.” "Mamma, papà, mi sono innamorato: si chiama Giuseppe!" Ecco precisamente otto anni fa in casa con queste parole facevo il coming out più difficile. Prima mia madre poi, una volta salite quelle scale, mio padre. Lo ammetto, mi aspettavo un abbraccio, un invito a cena o qualcosa del genere, e invece mi schiantai a tutta velocità contro un "ci hai deluso", un "sarebbe stato meglio un tumore" e altre esternazioni che col tempo ho rimosso. Fortunatamente le cose da allora stanno migliorando. Siamo cresciuti, tutti. Se oggi sono qui raccontarlo lo devo ad alcune convinzioni e persone. La prima Is.43 "tu sei prezioso ai miei occhi", la seconda mia sorella presente da sempre, a ruota mio cognato e davvero tanti altri amici e parenti che si sono resi strumenti d'amore e non di sofferenza. A loro il mio grazie. Sono felice perché oggi (finalmente) ci siamo messi d'accordo per una pizzata insieme: è un evento. Mamma e papà, ci sono voluti otto anni, ma finalmente ci siamo, insieme. Grazie.
Spero che queste poche parole possano essere d'aiuto a quelle ragazze e quei ragazzi che oggi soffrono per colpa di pregiudizi inculcati nella testa dei loro genitori da una educazione disumana disumanizzante e che le stesse parole possano aiutare quelle madri e quei padri che soffrono perché "mal-educati" per questo ancora incapaci di abbandonare aspettative, preconcetti e falsi dogmi per abbracciare pienamente l'amore dei propri figli amandoli così come sono felici perché semplicemente esistono. 
Un grazie particolare a Max Gazzè, quel giorno per tutto il giorno ascoltai una sua canzone "splendere ogni giorno il sole". Wow! Anno intenso, di grazia e chissà il prossimo. Grazie! #bestnine2017 #2017 "Al pascolo si sedeva per terra e le controllava dall'alto, intagliando un legnetto con il coltello a serramanico.
- Non puoi star lí, - mi disse, l'unica volta che mi parlò.
- Perché? - chiesi.
- Pesti l'erba.
- E dov'è che posso stare?
- Di là.
Indicò l'altra sponda del torrente." Paolo Cognetti, Le otto montagne.
#montagna #monterosa #cognetti #einaudi
grazie agli scout la possibilità di veder chiari certi luoghi impressi nel cuore.

@puntoeinaudimilano