FAQ: E col tuo lavoro? Se perdi fai una civica? Fai l’assessore?

5 febbraio, 2014 at 2:41 am 3 commenti

Giustamente vedendo la mole di impegni  vi potrete chiedere, ma Umberto, come fai col lavoro?

Dopo aver finito di preparare una grossa fiera in America e aver portato a termine un contratto oltreoceano, questo mese sono in aspettativa non retribuita. Ho deciso di giocare il tutto per tutto e per farlo bisogna correre e darci dentro con tutte le energie. Mi hanno insegnato a credere nelle cose che faccio, e io lo faccio per un obbiettivo alto, la nostra comunità.

Alcuni mi chiedono “e se non dovessi vincere? Farai un civica? Chiederai di entrare in giunta con la Barozzi e ci riproverai tra cinque anni?”

No.

Se dovessi perdere tornerò al mio lavoro e sosterrò chi vincerà le primarie, poi mi ritirerò dalla scena politica. Si chiama lealtà.

Inoltre negli ultimi tre anni ho provato a far convivere l’impegno in azienda con quello in comune, ma ora è tempo di scelte per potersi giocare al 100% o in comune o in azienda. Ho la fortuna di avere un lavoro che mi appassiona, che mi dà la possibilità di parlare a con cognizione dell’industria nel nostro territorio, che mi rende libero, autonomo e che mi potrebbe dare grandi soddisfazioni e sarei disposto a lasciare solo per farne uno ancora più appassionante quale servire la propria comunità nel ruolo di primo cittadino.

Avere un lavoro a cui poter tornare dopo il servizio politico per un uomo è importante, rende il politico libero dalle altre “sirene di fine mandato” e mi permette di affermare convintamente che “la mia unica lobby sono gli spilambertesi”.

 

Un sorriso,
Umberto

Annunci

Entry filed under: Senza Categoria.

Via le calotte dai cassonetti: vittoria! E ora voltiamo pagina. Il tour dei bar

3 commenti Add your own

  • 1. adolfo simonini  |  10 febbraio, 2014 alle 6:08 pm

    ciao umberto …… se perdi le primarie , cosa che ci sta , per favore ,fai una lista civica, cosi anticipi il cambiamento , spilamberto ne ha assoluta necessita ……..magari anche di un po di pulizia

    Rispondi
  • 2. Umberto  |  10 febbraio, 2014 alle 6:20 pm

    Ciao Adolfo,
    grazie per il commento.
    Se dovessi perdere non mi ricandiderò come consigliere e nemmeno a capo di un’altra lista, si chiama lealtà e fare il contrario oltre a non condividerlo, credimi non porterebbe a nessun cambiamento.
    L’Italia è piena di persone che uscite dalla porta, per attaccamento alla poltrona, rientrano dalla finestra.
    Non sarò io il prossimo.

    Vieni a votare il 2 marzo e porta quanti più amici puoi, vedrai che così lo anticiperemo sul serio il cambiamento e apriremo le porte al futuro di cui Spilamberto ha tanto bisogno.

    Buona serata!
    Un sorriso,
    Umberto

    Rispondi
  • 3. adolfo simonini  |  12 febbraio, 2014 alle 1:02 pm

    ciao umberto , scusa se approfitto del mezzo per farti una domanda visto che il PD e la politica la conosci meglio di me……alcuni mesi fa abbiamo votato e a capo del governo non cè ne bersani , ma neanche berlusconi , legittimamente eletti , ma letta , spuntato da sotto un cavolo …….ora sembra che pure lui venga accantonato per far posto a uno neanche eletto come come quel pirata di monti……ma dove è la democrazia , a cosa serve votare se poi il palazzo fa ciò che gli conviene ?poi non meravigliamoci se grillo fa il pieno di voti
    ciao e buona campagna elettorale

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Seguimi su Twitter

Spilumstyle

Spilumphotos

I buchi che si vedono nella foto sono quelli della parete sud del municipio. Hanno 73 anni furono opera di un blindato nazista e uccisero Giorgio Folloni 21 anni, partigiano. In mezzo ai segni della raffica ora c'è la finestra dell'ufficio del Sindaco. Oggi abbiamo ricordato la battaglia di Spilamberto del 22 Aprile 1945. Ragazzi che sognavano un mondo che non era, ma che anche grazie a loro è potuto essere. Grazie a tutti coloro che hanno partecipato. Sono orgoglioso di indossare il tricolore per la nostra comunità. Un giorno toccherà a uno o una di voi. #spilamberto #resistenza #liberazione #anpi #alpini #banda #1945 #politica #comunità . . . Ph. @orifabrizio
Certo dobbiamo ancora finirlo, e lo inaugureremo ufficialmente a fine maggio, ma è troppo bello per non farci già giocare i bambini e così oggi abbiamo consegnato il nuovo giardino della scuola ai suoi nuovi custodi: gli alunni. Una volta era ghiaia, oggi erba e presto fiori. Un grande grazie a Silvia che l'ha progettato ascoltando i sogni degli alunni che già qualche anno fa hanno immaginato un luogo così per gli studenti di domani. Grazie alla scuola, al comitato genitori (anche oggi infaticabile, grazie!) ai tecnici e a tutti i consiglieri di Spilamberto che hanno deciso di stanziare le risorse per realizzare un sogno. L'avevamo promesso, tutti insieme lo abbiamo fatto. Anche così, con l'aiuto di ciascuno, Spilamberto diventa un posto un po' migliore. Grazie, che bene. . . 🌳🌼🌱🌿🌷🌻🌺🍀☘️🍃 . . . PS. Quando dicevo che avrei lasciato il fazzolettone per la fascia tricolore ecco, intendevo proprio una cosa del genere. Bagheera mode: on. :) . . #spilamberto #spilambertosostenibile #school #scuola #giardino #palloncini #sogni #politica
Iniziano gli eventi legati alla commemorazione del 25 Aprile. Ricordiamo una Spilamberto fatta di uomini e donne coraggiose che nella loggia di una casa colonica a San Vito, in un'ansa del Guerro, in via Santa Liberata, alla Corticella o sulla carreggiata di campagna in una calda sera in via Castellaro, risposero ad una legge più alta di quella in vigore allora. Mandrioli, Cavallotti, Franchini, Bianchini, Bonetti, Calanchi, Malagoli, Castagnini, Giugni e tanti altri. Perché non importa quanti anno hai e non in importa in che anni vivi: quando la Storia bussa, a te spetta la scelta. #resistenza #liberazione
Vinitaly mode on! Portando alta la bandiera delle nostre uve e dei nostri vini! Complimenti ai nostri produttori! 👍🏽🍷🍾🌳🍁#lambrusco #pignoletto #wine #vinitaly
E poi oggi pomeriggio siamo andati a camminare con il @fai per ritrovare le tracce di scavi archeologici che ci hanno riportato a 4000 anni fa (e a conoscere dei bellissimi vitellini dell'azienda agricola La Bontà).
Oggi a Spilamberto va così. Prenditi qualche minuto, chiama qualcuno a cui vuoi bene e vatti a sdraiare là in mezzo con lui o con lei. Quei "piscialetto" e quelle margherite sono lì per voi. 🌼