Potere ai cittadini nella decisione sulla fusione di comuni? Un seminario bolognese

10 luglio, 2013 at 8:13 am Lascia un commento

AmareVignola

Martedì 2 luglio si è tenuto a Bologna un interessante seminario su “Fusione dei comuni e cittadini fra democrazia partecipativa, rappresentativa e diretta” (vedi). Pochissimi i politici presenti (evidentemente ritengono di non aver bisogno di “studiare”), ma ben tre “rappresentanti” dell’Unione Terre di Castelli (oltre al sottoscritto, anche gli spilambertesi Sara Zanni e Umberto Costantini). Il seminario è servito a fare il punto su successi ed insuccessi dei processi di fusione in Emilia-Romagna e Toscana. In effetti se in Valsamoggia, alla fine, il processo verso il comune unico è andato avanti (nonostante il voto contrario dei cittadini di due dei cinque comuni coinvolti: vedi), non così è avvenuto in provincia di Forlì-Cesena: lì il percorso di fusione tra San Mauro Pascoli e Savignano sul Rubicone è stato fermato proprio dall’esito referendario (vedi). Insomma, le poche esperienze in atto evidenziano criticità e smorzano…

View original post 1.031 altre parole

Annunci

Entry filed under: Senza Categoria.

Spilamberto e il servizio mensa: cosa cambierà? Cassonetti: Quousque tandem abutere, Hera, patientia nostra?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Seguimi su Twitter

Spilumstyle

Spilumphotos

Questa mattina la presentazione alla Camera del Festival della Migrazione. Insieme a Migrantes Caritas, Porta Aperta, Università di Modena, terzo settore ed enti locali la prossima settimana daremo vita ad una tre giorni modenesi di approfondimento per andare oltre i facili luoghi comuni. 
Come Comune di Spilamberto insieme a Maranello, Formigine, Modena e Regione abbiamo scelto di sostenere il Festival perché siamo quelli che stanno in mezzo tra la gestione del fenomeno migratorio e l'opinione pubblica. 
Come Umberto, nipote di una profuga somala, non mi sentirei di fare altrimenti. 
Forse non porta voti, ma porta senso. 
Vi aspettiamo! 
Qui il programma: http://www.festivalmigrazione.world/

#politica #migrazione #migranti #viaggio #diritti
#montecitorio #cameradeideputati #parlamento Di bicicletta, sudore e colline.
#mtb #sunshine #igersmodena #igersemilia #trecroci #castelvetrodimodena #marano #terredicastelli Questa mattina a Spilamberto, davanti alla chiesa di Sant' Adriano, si raccolgono le firme per mandare al parlamento questa proposta di legge sull'immigrazione in modo da superare la Bossi-Fini.
--> http://www.radicali.it/campagne/immigrazione/

Una dimostrazione di civiltà! Per favore diffondete e firmate. È molto bello potersi confrontare con persone del genere. #workinprogress
#direzionepd Bellezza, avventura e libertà. Sì, sono soddisfatto, molto.
Spero siate stati bene e vi sia piaciuto. Grazie a tutte le persone che rimboccandosi le maniche l'hanno reso possibile. Da chi ha suonato con la banda per tre giorni con tanto di processione agli uffici e il museo del balsamico, da chi ha fritto ininterrottamente o mescolato mosto per due giorni a chi si è occupato della sicurezza, da chi ci ha fatto sognare coi racconti per bambini e curato vere e proprie opere d'arte, da chi ha pedalato per la prima volta nella sua vita con coraggio e determinazione 40km in mtb per le nostre belle terre a chi ci ha accompagnato e quel percorso l'ha preparato: tutti!
Avete proprio fatto del vostro meglio. Vedervi così mi rende davvero orgoglioso e mi carica di entusiamo.
Ora collasso a letto, buonanotte cara Spilla! #mastcot #passalaparola #acetobalsamicotradizionaledimodena #Spilamberto #grazie