Così simili, così diversi, così Valle del Samoggia

16 novembre, 2012 at 8:42 am 1 commento

Siamo un gruppo di amici a cui piacciono le cose buone e belle: ad Alberto piace fare foto e video, a Nicola piace l’architettura e girare video e a me fare giri in bici e sognare.

Abbiamo una cosa in comune.
Un giorno aprendo gli occhi ci siamo resi conto, pur venendo da paesi diversi, di essere profondamente innamorati del nostro territorio, del rosso delle vigne del Grasparossa e dei calanchi di Savignano, dei tramonti di Via Collecchio e dell’aria frizzante dei sassi di Rocca, dei ciottoli del Panaro e tanto altro che caratterizza l’ambiente in cui viviamo. Non comune, non città, ma territorio.
Territorio, entità che va oltre i confini artificiali imposti dall’uomo, e ne segue altri più antichi profondamente legati alle colline, al fiume che le attraversa e al vino che si produce nella valle.
E’ un territorio fatto di tanti castelli il nostro e da questi prende il suo nome: Terre di Castelli.

Negli anni gli amministratori dei diversi comuni della zona hanno costruito dei legami di collaborazione sempre più saldi. Oggi, al posto dei tanti comuni divisi, vorremmo che si trovasse il coraggio e la volontà di unire finalmente le forze e costituire un’unica amministrazione, eletta direttamente dalla comunità, in grado di governare in modo organico l’intera zona.
Mentre noi chiediamo agli amministratori di prendere impegni certi in tal senso, quanto meno nel sondarne la possibilità, altri a noi vicini hanno già intrapreso questa strada.

Il 25 novembre nella Valle del Samoggia, zona a noi confinante, tutti i cittadini saranno chiamati a prender parte ad un referendum per decidere se costituire insieme un comune unico oppure no.
Ispirati da quanto fatto in Unione Europea questo video vuole essere un dono per loro, perché rendendosi conto delle loro differenze, delle loro somiglianze e del loro esser figli di una stessa valle possano precederci con successo in questa scelta coraggiosa aprendo gli occhi anche a noi e perché no, all’Italia intera.

Dal Panaro al Samoggia, con affetto
Nicola, Alberto e Umberto.

Valle del Samoggia Castelletto di Serravalle

Annunci

Entry filed under: Comune Unico - Fusione, Senza Categoria. Tags: , , , , , .

Son cose che fanno piacere. “Esplora. Sogna. Scopri”. Matteo, Grazie.

1 commento Add your own

  • 1. Hester  |  23 dicembre, 2013 alle 8:06 pm

    It depends upon how many servings of coffee you are making.
    Store-bought coffee grounds are pre-packed, which means you never know just how long they have been sitting on the shelves for.
    Here am i do is pop the T-disc into the coffee brewer and away we go.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Seguimi su Twitter

Spilumstyle

Spilumphotos

Iniziano gli eventi legati alla commemorazione del 25 Aprile. Ricordiamo una Spilamberto fatta di uomini e donne coraggiose che nella loggia di una casa colonica a San Vito, in un'ansa del Guerro, in via Santa Liberata, alla Corticella o sulla carreggiata di campagna in una calda sera in via Castellaro, risposero ad una legge più alta di quella in vigore allora. Mandrioli, Cavallotti, Franchini, Bianchini, Bonetti, Calanchi, Malagoli, Castagnini, Giugni e tanti altri. Perché non importa quanti anno hai e non in importa in che anni vivi: quando la Storia bussa, a te spetta la scelta. #resistenza #liberazione
Vinitaly mode on! Portando alta la bandiera delle nostre uve e dei nostri vini! Complimenti ai nostri produttori! 👍🏽🍷🍾🌳🍁#lambrusco #pignoletto #wine #vinitaly
E poi oggi pomeriggio siamo andati a camminare con il @fai per ritrovare le tracce di scavi archeologici che ci hanno riportato a 4000 anni fa (e a conoscere dei bellissimi vitellini dell'azienda agricola La Bontà).
Oggi a Spilamberto va così. Prenditi qualche minuto, chiama qualcuno a cui vuoi bene e vatti a sdraiare là in mezzo con lui o con lei. Quei "piscialetto" e quelle margherite sono lì per voi. 🌼
Oggi abbiamo incontrato Enrico. Coraggioso testimone che partendo dal suo passato ci può aiutare ad aprire gli occhi sul nostro presente e mettere in guardia sul nostro futuro a nord e sud del Mediterraneo. Grazie al comitato genitori e alla scuola per la bella iniziativa fondamentale per i nostri ragazzi.
Per chi non mi ha visto a Roma o altrove ecco, oggi il mio compito era essere qua. Ho pedalato giù dai sassi in fretta e ci sono arrivato in tempo. "In fuga dalla Siria" davvero bello. Anche se adesso non serve a nessuno guadagnare voti gridando al migrante ve la consiglio perché le elezioni passano, i drammi no. Fa pensare. Molto. #refugees Un grande grazie agli organizzatori, sono felice che anche lì ci sia tanta Spilamberto.