1.Più democrazia

28 febbraio, 2012 at 1:17 pm Lascia un commento

Agenda Monti

Come dimostrano le interviste fatte ai consiglieri e ai sindaci dell’unione (pag. 14), è chiaro che l’unione come ente di secondo livello soffre di un deficit democratico al pari del parlamento europeo ante 1979 (un tempo i membri del Parlamento europeo erano designati in seno ai rispettivi parlamenti nazionali vedi) , nell’ attesa di proporre modifiche al legislatore regionale (L.R. 10/08)  e nazionale potremmo comunque sopperire a questo attraverso uno strumento già in voga a Bruxelles.

A livello Europeo infatti esistono le consultazioni pubbliche:

La Commissione europea può avviare delle consultazioni pubbliche nella fase che precede la definizione e la presentazione di una proposta di normativa europea, nota come “fase prelegislativa”.

La consultazione ha la finalità di coinvolgere coloro che saranno i destinatari finali della norma europea nel relativo processo legislativo e decisionale.

Possono partecipare alle consultazioni pubbliche oltre che i governi degli Stati membri, i rappresentanti delle autorità regionali e locali, le ONG e altre organizzazioni della società civile, gli operatori di mercato, accademici ed esperti tecnici o parti interessate e i privati.

Potremmo dotarci di uno strumento analogo per la Terre di Castelli?

Un primo passo in questa direzione potrebbe essere mettere a conoscenza i cittadini dell’agenda politica della giunta, cosa sconosciuta anche ai consiglieri, siano essi di maggioranza o minoranza.

Annunci

Entry filed under: Senza Categoria. Tags: .

In 100 da Spilamberto… e non solo. 3. Più semplicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Seguimi su Twitter

Spilumstyle

Spilumphotos

Un sindaco vorrebbe poter accompagnare sempre e comunque i propri cittadini nei loro desiderata, ma ci sono volte in cui certe strade anche se sembrano le più facili non si possono prendere ed è necessario fermarsi, spiegare e accompagnare anche verso soluzioni più complesse. 
Questo è quello che ho cercato di fare domenica.

Grazie a quanti sono venuti a confrontarsi di persona e non sono rimasti a casa a offendere dietro a una tastiera, grazie alla comunità di San Vito grazie alla Polisportiva San Vito per la fiducia. La strada continua, insieme. 
Qui qualche approfondimento:
--> https://goo.gl/B5oZxu Incendio in vicolo de André: le persone coinvolte stanno bene, quattro sono ricoverate in ospedale,  ma non in gravi condizioni. Le altre famiglie del condominio stanno rientrando ora.
Ringrazio i nostri tecnici, Tubolino, Roli e Simonini la PM, i Carabinieri, VVFF e vicesindaco che sono subito intervenuti. Tre anni fa oggi mi avete scelto come sindaco. Tre anni fa oggi è partita una grande avventura. Poter guidare ed essere custode di una comunità generosa che oggi si trova sul corso per aiutare fratelli terremotati è davvero un grande privilegio. Grazie! #zainoinspalla #Spilamberto Imparare e mettersi in cammino. In una Milano stupenda, una splendida giornata tra #scuolapd e #20maggiosenzamuri Il 17 maggio è la giornata contro l'omofobia, la bifobia e transfobia insomma, la giornata dove si dice chiaramente che il problema è negli occhi di chi discrimina, non di chi ama. Quest'anno sono felice di poter ricordare questa data con questa foto scattata al pride di Bologna il giugno scorso. Andai in rappresentanza di Spilamberto col sostegno del consiglio comunale (cinque stelle astenuti). Credo che anche così Spilamberto stia facendo il suo pezzetto di strada verso l'art.3 della nostra costituzione: una comunità felice perché esisti così che tu possa dare il meglio di te.