Il Consiglio Comunale è diventato un ufficio reclami???

13 ottobre, 2010 at 5:04 pm 1 commento

Dopo più di un anno passato tra consigli comunali con relative commissioni, consigli dell’unione con relative commissioni, seminari (per fortuna senza relative commissioni), forum ecc. sono giunto ad una conclusione eclatante:
In questi incontri la soglia massima di attenzione è all’inizio… almeno la mia.
Cosa facciamo noi nella prima parte del consiglio?
Per quel che riguarda Spilamberto, la prima parte è riservata alle domande urgenti, e dico URGENTI.

Ecco, in media il tempo riservato a queste domande URGENTI è di circa 30 minuti.
I temi, che non possono che essere URGENTI se le domande sono così URGENTI sono i più disparati: paletti del centro storico, buche di via coccola, rotonda della farmacia nuova, rotonda della coop, tubi che spuntano da palazzi del centro, torrione che non suona le ore, orologio del torrione sballato, cannoni antistormo, panchine, parcheggi, lampioni rotti, siepi non potate, muretti pericolosi e così via.

Notare che in media intervengono 4/5 dei 20 consiglier presenti…

Ecco come rischio di ridurmi alla fine del Consiglio Comunale: Sonno!!!

Ora sicuramente sono temi importanti, non credo però che tutti siano prioritari, e non credo nemmeno che per tutti sia quello il luogo più opportuno in cui chiedere chiarimenti. La conseguenza spesso e che ci ritroviamoa parlare di variazioni di bilancio o convenzioni da migliaia di euro a tarda serata quando ormai Orfeo ha rapito le menti di coloro che il giorno dopo dovranno alzarsi alle 7.

Facendo di necessità virtù ho una prposta

1.O spostiamo lo spazio riservato alle domande…URGENTI alla fine del consiglio.

2.Oppure, pensando che sia quanto meno svilente che il consigliere comunale venga visto come una sorta di ufficio reclami dei lavori pubblici, e considerando che ormai i più sono in grado di utilizzare una machina fotografica digitale e un computer, ho inventato un sistemino semplice che potrebbe essere usato dall’amministrazione ma soprattutto, udite udite, da ogni cittadino.
Signore e Signori è con grande onore che vi presento… Il SEGNABUCHE!
L’arma a doppio taglio dell’amministratore , infatti se da un lato evita noiose discussioni durante il consiglio, dall’altro rende pubblica la velocità di risposta dell’amministrazione.

Un rischio che ci sentiamo di correre? Io direi proprio di sì.

Share

Annunci

Entry filed under: Dal Consiglio Comunale, Senza Categoria. Tags: , , .

Dove cavolo sono finiti i 30/40enni??? Dove men si sa, più si sospetta: Realizzato!

1 commento Add your own

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Seguimi su Twitter

Spilumstyle

Spilumphotos

Un sindaco vorrebbe poter accompagnare sempre e comunque i propri cittadini nei loro desiderata, ma ci sono volte in cui certe strade anche se sembrano le più facili non si possono prendere ed è necessario fermarsi, spiegare e accompagnare anche verso soluzioni più complesse. 
Questo è quello che ho cercato di fare domenica.

Grazie a quanti sono venuti a confrontarsi di persona e non sono rimasti a casa a offendere dietro a una tastiera, grazie alla comunità di San Vito grazie alla Polisportiva San Vito per la fiducia. La strada continua, insieme. 
Qui qualche approfondimento:
--> https://goo.gl/B5oZxu Incendio in vicolo de André: le persone coinvolte stanno bene, quattro sono ricoverate in ospedale,  ma non in gravi condizioni. Le altre famiglie del condominio stanno rientrando ora.
Ringrazio i nostri tecnici, Tubolino, Roli e Simonini la PM, i Carabinieri, VVFF e vicesindaco che sono subito intervenuti. Tre anni fa oggi mi avete scelto come sindaco. Tre anni fa oggi è partita una grande avventura. Poter guidare ed essere custode di una comunità generosa che oggi si trova sul corso per aiutare fratelli terremotati è davvero un grande privilegio. Grazie! #zainoinspalla #Spilamberto Imparare e mettersi in cammino. In una Milano stupenda, una splendida giornata tra #scuolapd e #20maggiosenzamuri Il 17 maggio è la giornata contro l'omofobia, la bifobia e transfobia insomma, la giornata dove si dice chiaramente che il problema è negli occhi di chi discrimina, non di chi ama. Quest'anno sono felice di poter ricordare questa data con questa foto scattata al pride di Bologna il giugno scorso. Andai in rappresentanza di Spilamberto col sostegno del consiglio comunale (cinque stelle astenuti). Credo che anche così Spilamberto stia facendo il suo pezzetto di strada verso l'art.3 della nostra costituzione: una comunità felice perché esisti così che tu possa dare il meglio di te.